venerdì 19 novembre 2010

Folli all'inverosimile...

Vi riportiamo quanto accaduto ad un nostro povero giocatore che, pur essendo una persona onesta, ha avuto la sfortuna di incontrare un avversario che lo ha ritenuto un cheater e ha lasciato questo messaggio nella sua pagina personale:

"La tua sfortuna, caro amico mio, è che hai beccato uno di Pescara come te... Mi chiamo ******* *******, ho 35 anni, sn di *******, e sono moderatore leader di flashgames.it da due anni. Co-gestisco il blog di flashgames, modero le chat esterne dei giochi multiplayer, e, se voglio, posso anche controllare il regolare andamento delle partite. Nessuno mi impedisce di sospendere un qualsiasi account, compreso il tuo, anche senza motivo, e nessuno mi impedisce di farmi le mie partite, pur essendo un admin, alla stessa stregua di un giocatore qualunque. Contro di me, chi gioca in maniera scorretta, o usa cheat, viene puntualmente sospeso. Il banning può essere, a mia scelta, a tempo determinato ( 5 o 10 anni ), o definitivo: ciò significa che, perlomeno fino al 2015, con il nick "*******" in flashgames non metti più piede... Ora, ti concedo un'ultima chance, dato che siamo entrambi di Pescara: vediamoci domani sera alle 20,30 davanti al Bar *******, in Corso *******, e discutiamo della restituzione dei punti. Oppure scrivimi a *******@libero.it, indicandomi data, ora e stanza, qui su flash, in cui incontrarci per la suddetta restituzione. Ti avverto che io sono una guardia carceraria, ho una pistola d'ordinanza, pertanto vieni all'incontro, se non decidi di scrivermi, armato di buone intenzioni, non foss'altro perchè io sono armato sul serio... Nel caso in cui tu decidessi di non accettare le mie condizioni, c'è il piano B: ovverossia, dato sono un amministratore, ho accesso ai dati personali degli users, e sono di Pescara come te, impiego pochi minuti a sapere dove abiti. A quel punto, utilizzo la mia pistola d'ordinanza dirigendo una pallottola contro il tuo volto, uccidendoti sul colpo. Ti saluto cordialmente."

Qui in redazione, all'inizio ci siamo fatti due risate poi, continuando a leggere, ci sono venuti i brividi, e infine abbiamo deciso di pubblicare questo messaggio sul blog non tanto per evidenziare la follia di alcune persone, quanto per ribadire un concetto che ci teniamo sia ben chiaro.

- Nessuno della Redazione è autorizzato ad intervenire a livello personale nella pagine o nel gioco di nessun giocatore
- Nessuno della Redazione è autorizzato a giocare nel multiplayer e spacciarsi per essere uno dello staff
- Nessuno della Redazione è autorizzato a richiedere dati personali ad un avversario
- Nessuno della Redazione è autorizzato a 'ricattare' per nessuno motivo un giocatore di FlashGames.

Quindi:

- Se qualcuno vi chiede i vostri dati personali spacciandosi per essere dello Staff: non fidatevi!
- Se qualcuno vi minaccia dicendovi di essere dello Staff: non è vero!
- Se qualcuno vi chiede di abbandonare una partita asserendo di essere dello Staff: vuole solo i vostri punti!
- Se qualcuno vi lascia messaggi pubblici come quello che abbiamo voluto farvi leggere: segnalatecelo!


E' ovvio che anche noi abbiamo i nostri account personali, che ci piace giocare online, e che spesso passiamo del tempo nel multiplayer. Ma lo facciamo fuori dall'orario di lavoro (ehm... questo non sempre ) e soprattutto lo facciamo senza abusare MAI della nostra 'posizione'.

5 commenti:

  1. Questa gente non sta bene, per 30 punti vedi un po che casino ha messo su, mah...

    RispondiElimina
  2. wow ce di gente fuori di melone in giro !

    RispondiElimina
  3. Incredibile.....

    RispondiElimina
  4. e quali nick sono i vostri??heheheh

    RispondiElimina
  5. In quale gioco è accaduto?
    Toptetris

    RispondiElimina